La multietnicità e l’integrazione, sono le parole chiave per interpretare il futuro. La società in cui viviamo si trova impreparata a gestire fenomeni spesso mitizzati, o demonizzati. Fortunatamente i bambini che vivono concretamente la multietnicità nelle scuole, sono di fatto più avanti degli adulti nella comprensione e nella interpretazione del problema. Semplicemente, senza tante strutture mentali, il colore della pelle, i veli, gli occhi a mandorla, non sono più tratti distintivi di una etnia o di una cultura, ma sono tratti distintivi di una persona, la mia amica Aisha, il mio amico Dubaku, la mia amica Amaya.

Spesso l’arrivo di un compagno straniero in classe è accompagnato da alcune difficoltà linguistiche e questo compromette la comunicazione, primo e fondamentale pilastro per l’integrazione.

La musica è un canale universale di comunicazione e di integrazione, che supera ogni barriera culturale e linguistica.

Le possibilità che offre sono molteplici, personalizzabili a seconda dei contesti e delle necessità specifiche.

In particolare, sono possibili interventi in classe, sia individuali che di gruppo. Gli interventi individuali possono servire per facilitare l’apprendimento della lingua, attraverso giochi e canzoni.

Gli interventi di gruppo possono essere strutturati come percorsi di 10 incontri, in cui senza l’intervento verbale, si strutturano relazioni sonoro-musicali volte all’inclusione di tutti i partecipanti, nella creazione di un insieme musicale.

Diversamente è possibile strutturare interventi di 2 ore, con proiezione di video musicali provenienti dalle diverse regioni del mondo, con particolare attenzione per le nazionalità presenti nel gruppo classe, per vedere le differenze e le somiglianze tra le diverse tradizioni musicali.

Questo percorso in classe si strutturerà sulle nazionalità dei bambini e ragazzi stranieri presenti, indagandone gli strumenti tipici, i suoni e le canzoni tipiche dei diversi paesi, alla ricerca delle comunanze e delle diversità musicali.

Poichè ogni situazione è particolare e ogni contesto è diverso, è preferibile stabilire dei percorsi mirati sulle reali necessità del gruppo o della persona.

Per contatti

Operiamo in tutta Italia: Trentino-alto adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Valle d’ Aosta, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Sardegna, Calabria, Sicilia. Per informazioni, potete contattarci alla mail segreteria@laboratorimusicali.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *