La fisarmonica del Nonno Egiziano

La fisarmonica del Nonno Egiziano

Un Natale di qualche anno fa, avrò avuto tra i 12 e i 16 anni, non ricordo con precisione, io e la mia famiglia andammo a Fano (PU) a trovare i nonni paterni. Il Nonno Egiziano era un personaggio davvero singolare. Filosofo, giocatore di scopa scientifica, poeta, pittore, lettore implacabile, imprenditore, cuoco e a tempo perso musicista. Suonicchiava la chitarra, suonicchiava la fisarmonica. Cantava con trasporto. Quando vivevamo nella casa sotto a quella dei miei nonni (fino ai miei 4 anni) io e mia sorella maggiore andavamo spesso a cantare col Nonno. I canti degli alpini erano il must. Andava così e ci piaceva parecchio. La foto lo testimonia abbastanza!

Ebbene, la fisarmonica. Era ormai qualche anno che il Nonno non suonava più la fisarmonica. Nel frattempo si erano trasferiti a Fano, i bambini erano diventati grandi…la fisarmonica languiva in un angolo. Intanto Egiziano junior aveva iniziato a suonare il sassofono. Sicchè il Nonno ebbe un’intuizione delle sue e mi propose come regalo di Natale di scegliere tra una mancia e la fisarmonica. L’adolescente ingrato e veniale qui presente, chiese. Chiese a quanto ammontasse la mancia. Non lo ricordo con precisione. Poteva essere 150 € o qualcosa di simile. O forse non c’erano neanche gli euro. Non importa. Mi bastò lo sguardo di mia madre che mi trapassò da parte a parte a farmi capire che fosse anche stato mezzo milione di euro, la mia scelta sarebbe stata la fisarmonica. Perchè l’affetto per le cose dei nostri cari non ha prezzo. E questo però lo si capisce dopo.

Fatto sta che la fisarmonica tornò a casa con noi, sostanzialmente a languire per altri anni, diciamo anche decenni. Ma negli ultimi anni ha conosciuto una nuova giovinezza. La fisarmonicona (come giustamente ribattezzata dai tanti bambini che l’hanno accarezzata più o meno delicatamente, sempre con ammirazione) ha solleticato le fantasie di qualche centinaio di bambini, che sgranano gli occhi davanti al suo suono potente, come li sgranavo io bambino. E io mi immagino il Nonno Egiziano, che da lassù guarda e fischietta, seduto sulla sedia, con le gambe incrociate, il pantaloncino corto e la canotta bianca.

laboratori musicali per bambini asilo nido

E se volete vedere il Maestro Egi che suona la fisarmonica, ecco a voi il video che trovate sul canale Youtube.

2 Responses »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *