Sedute di musicoterapia per il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare

Sedute di musicoterapia per il trattamento dei disturbi del comportamento alimentare

Disturbi del Comportamento Alimentare

Con le locuzioni Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA), o Disturbi Alimentari Psicogeni (DAP), si indicano tutte quelle problematiche, di pertinenza principalmente psichiatrica, che concernono il rapporto tra gli individui e il cibo.

Ogni tipologia ha diverse varianti e sottotipologie. E’ importante sottolineare che questa classificazione non è rigida, e che i pazienti tendono a muoversi più o meno facilmente da un tipo (o da un sottotipo) a un altro, in relazione alla risposta alla terapia, alla natura del loro carattere etc.

Ciò che contraddistingue l’anoressia nervosa è il rifiuto del cibo da parte della persona e la paura ossessiva di ingrassare

Ciò che contraddistingue la bulimia è un problema dell’alimentazione per cui una persona ingurgita una quantità di cibo esorbitante per poi ricorrere a diversi metodi per riuscire a non metabolizzarlo e, quindi,non ingrassare

Il disturbo da alimentazione incontrollata si presenta invece clinicamente con episodi di abbuffate tipici della bulimia nervosa, senza però mostrare i comportamenti compensatori tipici di quest’ultima, quali vomito, abuso di lassativi o diuretici, digiuno successivo.

Sono diverse le possibili manifestazioni psichiatriche collegate a questa patologia: depressione, ansia, disturbi correlati a sostanze, disturbo di personalità, disturbo ossessivo-compulsivo, rabbia.

Tra i fattori predisponenti è rilevante il fatto di avere un familiare che soffre, o ha sofferto, di un disturbo del comportamento alimentare. Altra causa che può portare allo sviluppo di tali problemi è il crescere in una famiglia dove esiste una grave difficoltà nella comunicazione interpersonale e nell’espressione delle proprie emozioni; in tal caso il disturbo del comportamento alimentare può assumere il senso di una “comunicazione senza parole” alla famiglia, nella famiglia e per la famiglia (con vari aspetti di protesta, di richiesta di attenzione, di manifestazione di un disagio individuale o del sistema famigliare nel suo complesso).

In altri casi il disturbo può dipendere da significativi problemi di autostima, legati eventualmente anche a feedback negativi e reiterati dal sistema sociale, famigliare o amicale. Disturbi dell’alimentazione possono insorgere anche in seguito a marcate delusioni affettive, o gravi problemi relazionali nella coppia.

Processo importante di mantenimento del disturbo è quello della dismorfofobia: le persone con questa difficoltà non solo non sono soddisfatte del loro aspetto, ma non riescono ad osservarlo e percepirlo con obiettività, bensì lo vedono distorto e peggiore di quello che in realtà è. La dismorfofobia non è solo un’errata valutazione “razionale” del dato percettivo (ad esempio, davanti allo specchio): è un disturbo psicopatologico che va a coinvolgere la rappresentazione del proprio “schema corporeo”, e che richiede un intervento specifico.

Musicoterapia e Disturbi del Comportamento Alimentare

L’intervento musicoterapico nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare lavora sul carattere emozionale e relazionale della patologia. L’obiettivo centrale del percorso ruota intorno allo stimolo dell’autostima dei partecipanti, al rientrare in contatto con il proprio corpo e le proprie emozioni, anche attraverso la relazione con gli altri. La relazione, e nello specifico la capacità di strutturare relazioni comunicative costruttive ed empatiche, riparte proprio dalla “comunicazione senza parole”, attraverso la musica e il contatto, per riallacciare il filo di una comunicazione emotiva interrotta. Da qui, si entra nel campo delle parole, dei ricordi, dei blocchi mai superati, andando a sciogliere quei fili intrecciati che tanta sofferenza generano nell’animo umano.

Questo intervento viene svolto attualmente presso il reparto di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’Ospedale Niguarda di Milano, grazie al sostegno dell’associazione Erika, con pazienti gravemente obesi e pazienti anoressiche

Per contatti

Operiamo in tutta Italia: Trentino-alto adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Valle d’ Aosta, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Sardegna, Calabria, Sicilia. Per informazioni, potete contattarci alla mail segreteria@laboratorimusicali.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *