Sedute di musicoterapia per il trattamenteo del disturbo della condotta

Sedute di musicoterapia per il trattamenteo del disturbo della condotta

Disturbo della Condotta

Il Disturbo della condotta è una categoria psichiatrica nella quale sono compresi modelli di comportamento caratterizzati da una condotta continuata di violazione di norme sociali e dei diritti altrui.I sintomi possono variare dall’aggressione fisica o verbale, alla crudeltà verso cose o persone, al comportamento distruttivo, alla mendacia, alla dispersione scolastica, al vandalismo e al furto. Il disturbo della condotta è uno dei più frequenti problemi riscontrati in salute mentale perché gli aggressori non solo infliggono gravi danni agli altri ma rischiano più degli altri di essere condotti in arresto, di cadere in depressione, di fare abuso di sostanze e, infine, di tendere al suicidio. Non si tratta di una singola entità medica ma coinvolge varie forme di comportamento deviante.

Dopo i 18 anni, il disturbo della condotta può sfociare in un disturbo della personalità antisociale, che rientra nella psicopatia.

In un modo o nell’altro, molti giovani fanno cose che hanno effetti distruttivi su sé stessi o su altri. Ogni ragazzo ha un proprio metodo di fronteggiamento, sebbene solo alcuni di tali metodi hanno conseguenze nefaste. Così come il comportamento è indicativo di un disturbo della condotta, tanto il disturbo è comune tra i giovani. Almeno il 50% di genitori con figli di un’età compresa tra i 3 ed i 6 anni, hanno riferito determinati comportamenti da parte loro, anche se il trend è in diminuzione. Coloro che persistono nella propria condotta deviante sono probabili candidati per un servizio di consulenza psicologica. Si stima che almeno il 5% di giovani mostrano gravi problemi della condotta, essendo descritti come impulsivi, iperattivi, aggressivi e coinvolti in condotte devianti. Le motivazioni spaziano da tare ereditarie e/o caratteriali, genitori irresponsivi e ambiente sociale dove la violenza è all’ordine del giorno.

Deficit di Empatia

Il disturbo della condotta è un concetto sotteso ad un tipo di persona caratterizzata da un deficit congenito di empatia combinata con una certa dose di condotta immorale mascherata dall’abilità di apparire normale. Alcuni studenti hanno visto in tale deficit come un fattore di rischio per il disturbo della condotta. Molti psicologi dello sviluppo e neuropsichiatri hanno ipotizzato che l’empatia e il sistema simpatico sono fattori essenziali al fine di inibire l’aggressività. La propensione al comportamento deviante, invece, è stata ipotizzata per rappresentare una rapida risposta empatica di identificazione con la vittima o, comunque, verso il dolore altrui, talvolta il deficit empatico può derivare dal fallimento alla comprensione del dolore altrui. Analogamente, è stato suggerito che il comportamento deviante dipente da un fuorviante processo della trasmissione delle informazioni emozionali, risultato di un deficit nel processo di elaborazione degli indicatori di pericolo e del senso di colpa, che normalmente permette alle persone di inibire i propri impulsi aggressivi.

Musicoterapia e Disturbo della Condotta

Il trattamento musicoterapico del Disturbo della Condotta, parte dall’essenza stessa del dialogo sonoro, e cioè dalla capacità di instaurare relazioni musicali positive e scambievoli tra il conduttore e il paziente e, qualora l’attività avvenga in gruppo, con gli altri partecipanti. La strutturazione di un dialogo sonoro prevede che il risultato finale sia tanto migliore quanto maggiore è l’accordo tra i partecipanti, il rispetto delle regole così come l’autoregolamentazione, il rispetto del turno, la capacità di attendere,…

Inoltre, questa tipologia di intevento consente al paziente di utilizzare lo strumentario come canale di sfogo emotivo di tensioni, riconducendole in un ambito di espressione personale e sottraendole al campo della devianza.

Per contatti

Operiamo in tutta Italia: Trentino-alto adige, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Valle d’ Aosta, Emilia-Romagna, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Sardegna, Calabria, Sicilia. Per informazioni, potete contattarci alla mail segreteria@laboratorimusicali.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *